Registrati Ho perso la password Invia email attivazione
L'arbalete 100 monoelastico
aggiunto 21/03/2011 22:07 in Attrezzature
Post66
Commenti145
Visualizzazioni totali45643
Voti Ricevuti347
Medaglie17
ALTRI INSERIMENTI di Dario Mérou
02:12
05:15
2:33
2:49
5:58
6:58
5:35
8:27
6:35
2:31
4:21
7:28
21:31
4:48
2:37
10:47
17:00
17:37
4:03
40tutti i voti
Per votare o commentare occorre essere registrati ed aver effettuato l'accesso.
Il like NON è anonimo. L'autore può sapere chi lo ha votato.
5,374 visualizzazioni
Dario Mérouscrive:

Vi parlo dell'arbalete categoria 100 monoelastico, il fucile che uso maggiormente a Napoli, durante tutto il periodo novembre-aprile.

Il 100 monoelastico è un fucile che deve per me avere i seguenti pregi:
1) gittata utile di 3.5 metri su pesci fino a 10kg
2) estrema precisione
3) assenza di rinculo
4) buona brandeggiabilità

Per definizione, se lo strumento è ben bilanciato, fornisce tutti questi privilegi.

Io ho raggiunto il risultato con il Mérou Australia 100, un fucile semplice ed essenziale assemblato con:
1) Impugnatura anatomica ambidestra con castello ribassato e meccanismo di sgangio asta/sagola ultrasensibile (d'inverno ho difficoltà a muovere le dita per il freddo, se il grilletto è duro non riesco a sparare).
2) Fusto in carbonio superduro da 100cm e diametro esterno 30mm.
3) Testata australiana aperta con spine per bloccaggio dell'asta con la sagola, alzata dell'asta dal fusto 3mm.
4) Sagola in nylon 1.6mm con nodi (ma solo perchè mi annoio di rivettare) da 3 metri, fa un solo giro di sagola, di più perdo tempo a riarmare e tanto a più di 3.5 metri un pesce non lo sparo con questo fucile.
5) Mulinello ingombro 85mmx85mmx85mm con 35mt di dacron 1.7mm intrecciato.
6) Asta 6.35 mm di diametro, 140cm di lunghezza, acciaio 301 temperato Sandwik 52Krc, incisure, doppia aletta rinforzata da 8cm, conetto d'acciaio fissato a caldo, punta conica (me la faccio da solo con la lima), o-ring per le alette, impiombatura avanzata con passaggio della sagola sotto l'asta.
7) Elastico circolare da 58cm diametro 17.5mm, allungato 3.45%.
8) Ogiva in dynema.
9) 15g di piombo in testata.

Questo fucile, per me, non ha difetti.
Ha dei limiti...
- Non ci spari i pesci a 4.5 metri di distanza.
- Non penetra bene le ossa dei pesci grossi (>15Kg).
- Se lo roti con una velocità maggiore di 30° al secondo potrebbe vibrare (e comunque richiede una certa forza).
- A 30mt di profondità la gittata utile si riduce.

Considerazioni in merito a questo fucile:
- Il fusto in carbonio è spropositato, dato che potrei metterci tre elastici da 20mm stirati al 360% ed il fusto non imbarcherebbe...
- Ho usato elastici più energici ed aste più pesanti migliorando leggermente la forza di penetrazione a 4mt, ma disponendo comunque di una freccia inefficiente a 5mt, perdendo molto in precisione e ripetibilità del tiro "istintivo": se ho tutto il tempo di stendere completamente il braccio e contrarre ogni muscolo prima di sparare, allora uso il 115 doppio elastico che ha tranquillamente 5.5 metri di gittata...
- L'architettura del fucile, lo scarso rinculo, la velocità della freccia e la robustezza dei materiali ne fanno un arma talmente facile ed istintiva da usare che chiunque lo imbraccia immediatamente trova la linea di tiro e centra il bersaglio, anche con il braccio rilassato.
- Tutto quanto ho detto credo valga non solo per il mio fucile, ma per tutti quelli che ne condividono l'architettura e le specifiche di armamento.

Commenti
Dario Mérou:
21/03/2011 22:22

A questo punto vorrei parlarvi delle esperienze con altri fucili"100".

Prima di questo fucile ho posseduto un Apache 100, bellissimo fucile della categoria monoelastico, fusto in alluminio, testata chiusa, doppio elastico, ogiva di acciaio: cambiai molte frecce, molti elastici, molte ogive incontrando problemi di precisione, di rinculo, di imbarcamento del fusto, movimento della feccia nella testata e tanti altri che alla fine mi fecero tornare all'armamento di partenza: asta da 6mm, coppia di elastici da 16mm...
Ho posseduto un MrCarbon 104: con quel fucile ho capito tantissimo di elastici, frecce, impugnature "scomode", sbilanciamenti... Non so quanti pesci ho sbagliato, sbagliavo anche 8 tiri su 10, ero arrivato a non sparare più pesci da meno di 1kg e mai pesci di muso... Le ho provate tutte, ma l'unico modo per migliorare le prestazioni era armarlo come il mio vecchio apache 100 di alluminio, ironia della sorte e dell'ingegneria... (devo però dire che ho visto in rete gente ottenere buoni risultati modificando l'impugnatura o applicando stabilizzatori in testata).
Ho provato 100 di legno, precisissimi e senza rinculo, ottimi fucili, ma pesanti più del mio 115 doppio elastico: credo ancora che l'unico motivo per avere un fucile di grande massa (cioè di legno) sia quello di dovere assorbire il rinculo di un fucile particolarmente potente, categoria alla quale i monoelastici non appartengono.

g.doddis:
22/03/2011 00:42

La stessa esperienza negativa del MrCarbon 104 ce l'ho avuta anch'io: posso confermare per filo e per segno le tue stesse impressioni. Alla fine, dopo due anni di padelle ripetute, mi sono finalmente deciso a venderlo. L'unica soddisfazione che mi ha regalato quel fucile è la leccia più grossa che si vede tra le mie foto, ma era indubbiamente dicile mancare il bersaglio in quel caso...:)

g.doddis:
22/03/2011 01:07

Come dicevo, a prescindere dalla parentesi felice della leccia, col MrC sbagliavo incomprensibilmente dei tiri facilissimi. In quanto a spessori, lunghezze e tipi di elastici ed aste ho provato di tutto, con risultati sempre piuttosto deludenti in quanto a precisione. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato il tiro cannato su una bella spigola, stimata sul paio di kg, mischiata in un banco di grosse salpe ed avvicinata con un agguato da manuale a non più di un metro dalla punta dell'asta... Tiro inesorabilmente alto, con tanto di sbeffeggiamento della spigola davanti alle lenti della maschera...
Chiusa la brutta esperienza col MrC, adesso pesco con arbalete prevalentemente commerciali in alluminio, carbonio o anche legno, con risultati - fortunatamente - neanche lontanamente paragonabili a quelli dell'"era C4".
Sono però sicuro che gli arbalete di casa Bonfanti siano comunque degli ottimi fucili (viste le schiere di seguaci ed estimatori, e visto anche quel che costano...), ma io non sono mai entrato in sintonia col MrC 104... Quel fucile non l'ho mai sentito veramente "mio", ragion per cui non mi sono mai pentito di averlo dato via.

g.doddis:
22/03/2011 01:17

Ma questo Mèrou Australia, mi sembra di capire è privo di quida asta. Cosa indubbiamente strana per un arbalate con testata aperta ed elastico circolare. Non metto comunque in dubbio la validità della soluzione, vista la precisione e l'istintività del fucile da te riferita (d'altronde, il marchio stesso è una garanzia in tal senso). Solo mi chiedevo come l'asta, non essendo guidata e supportata alla base, non risenta della trazione sghemba dell'elastico circolare, perdendo quindi in precisione (mi verrebbe da pensare ad un tiro "normalmente alto").

Dario Mérou:
22/03/2011 07:58

Credo che la risposta sia nella rigidità dell'asta e nella velocità di accorciamento degli elastici. Il problema del non pararrelismo tra elastici e asta credo sia sopravvalutato: ho applicato del nastro isolante sul fusto per vedere se si creavano rigature durante la corsa (il mrCarbon le faceva) ed ho appurato quanto segue.
1) nel mérou australia con l'ogiva in dynema l'asta non tocca mai il fusto restando sollevata di 3mm dall'inizio alla fine. Nessun segno sul nastro isolante.
2) in tutti i fucili, le ogive snodate, appena premuto il grilletto, si inclinano e graffiano il fusto da uno o da entrambi i lati nei primi 10cm della corsa, poi si rialzano. Segni sul nastro isolante ai lati dell'asta, più a sinstra che a destra.
3) non ho provato su fucili con guida-asta integrali.

giozirulia:
22/03/2011 18:46

ciao mi chiamo giovanni e sono nuovo del forum.. io ho due merou australia, un 96(prima era un 100) e un 75; li ho armati entrambi con doppia gomma da 14mm e sono perfetti.. ci ho aggiunto anche un pezzo di guida asta adesivo.. ora non li cambierei con nessun fucile..

Cesarone:
30/03/2011 11:26

Ciao Dario concordo in pieno personalmente ho la bellezza di 11 arbalete Merou, alcuni di misure particolari e non gli cambierei per nessun altro fucile.... sono praticamente perfetti, la vera essenza si semplicità e superiorità....!

Ecco le misure possedute
40-50-60-60-70-75-82-90-100-110-120:)

Saluti
Cesare

Matteo:
30/03/2011 11:38

Ciao ragazzi!
Chiedo un consiglio: sono molto affascinato da questa serie di fucili.

Sono orientato su una misura 90/100:
- montano anche la doppia gomma?
- si trovano nei negozi specializzati del settore?

Ringrazio in anticipo per le info

Matteo

Cesarone:
30/03/2011 14:13

Ciao Matteo certo, possono montare doppia gomma sia nella nella versione Australia che in quella carbon con testata a boccole, comunque sia preferirei la prima (versione Australia...
Personalmente ho il 90 con doppia gomma da 16 e asta da 6,5 mm. di spessore, ogni tanto tolgo la coppia da 16, per montargli una coppia da 14,5 mm. e cosi via per il 100, mentre il 110 e il 120 rigorosamente asta da 6,75 - 7,00 e doppia gomma da 16 e/o da 17,5 mm.
Spero di esserti stato d'aiuto...
P.S. Dimenticavo i fusti merou a scetticismo di molte persone sul carbonio non si piegano per nessuna ragione... Tempo fà qualcuno, non riccordo dove aveva fatto la prova di salirci sopra senza nessun tipo di flessione!

Matteo:
30/03/2011 14:15

Mi sei stato utilissimo!
Grazie 1000 ;)

Dario Mérou:
30/03/2011 18:35

Io direi che per altezza del pescatore 175-185cm il 100 sia la misura ideale. Concordo sull'australia, senza dubbio. In monoelastico anche il 19mm è fenomenale, specialmente se vuoi usarlo anche d'estate con l'asta de 6,5. Volendo puoi anche chiamare in mèrou, gli dici come lo vuoi e te lo fai spedire...

Cesarone:
31/03/2011 09:45

monoelastico Merou da 19mm......fenomenale :)
Aggiungerei.... lancia certe patacche che ti lecchi le dita!

TheAlexdepa:
15/05/2011 07:03

Ciao Dario, sono perfettamente d'accordo é un ottimo fucile ho avuto il piacere di usarlo sia in piscina(tirosub), sia a pesca ed ho avuto da subito un feeling particolare è precisissimo

Interamente ideato e realizzato da Matteo B. ©
Per supporto/bugs-report Contattaci - Emozioninapnea.com
Caricamento in corso....